L’esperienza di Mateusz Gortat

con Nessun commento

La Sicilia è un mondo completamente diverso da quello dove abito io. Differisce sotto molti aspetti dal Nord d’Italia e dal Nord d’Europa e proprio questo attira tanti turisti stranieri. Ci si può sentire come se il tempo si  fosse fermato. Palazzi vecchi, mercati pieni di gente, belle macchine d’epoca, le Vespe che passano ogni volta sulle strade e la mentalità dei cittadini che sono sempre sereni e aperti. Sono le caratteristiche che hanno attirato la mia attenzione. Tutto ciò combinato insieme ad un clima meraviglioso e in aggiunta a pochi passi il più alto vulcano attivo d’Europa e spiagge bellissime. Catania non è una città molto grande quindi non aspettatevi innumerevoli monumenti che potete  trovare facilmente  a Roma o in un’altra città più grande, però sicuramente qualcosa di bello vi piacerà. Mi hanno impressionato soprattutto due mercati, uno nelle vicinanze di Piazza Duomo „A’ Piscaria” e l’altro a Piazza Carlo Alberto. Entrambi pieni di commercianti gridanti, di frutta e verdura fresca, di pesce e di tanti abitanti che fanno la spesa lì ogni giorno. Un altro bel posto è anche il Giardino Bellini che contrasta con dense costruzioni della città. È un posto ideale per un attimo di riposo e per ammirare l’Etna che domina la città. Vicino a Catania ci sono anche due città molto famose: Siracusa e Taormina. Tutte e due sono considerate da turisti i posti obbligatori da visitare soprattutto per gli scavi antichi. Secondo me Taormina non ha paragoni. È situata su una collina da cui si estende un bel panorama di tutta la costiera. Sia il teatro antico sia la villa comunale sono i luoghi che non potete non visitare. Soprattutto di sera quando il sole domina l’Etna.

La scuola d’italiano Federico II è la più grande di  questa zona. Si respira un’atmosfera internazionale. Qui Studiano persone provenienti da ogni parte del mondo ad esempio dal Giappone, USA, Brasile ma anche dai paesi più vicini come Germania o Spagna. La scuola accoglie con piacere anche  i tirocinanti Erasmus+ e partecipa al programma Workaway quindi si può fare amicizia facilmente con tante persone interessanti. Le attività di pomeriggio a cui partecipano insieme tutti gli studenti  e le cene serali sono iniziative molto belle che permettono di parlare in italiano con i nuovi amici e praticare le competenze acquisite durante le lezioni. In determinati  giorni possono svolgersi  anche lezioni di cucina che sono una bella occasione per provare a preparare da sé  i tipici piatti della cucina siciliana.

Consiglio a tutti almeno una volta nella vita di venire in Sicilia e vedere che cosa nasconde questa bella isola.  Mi aspettano  ancora da vedere molte cose qui, quindi ritornerò sicuramente

Share

Lascia una risposta